Gara - ID 1

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE PLURIENNALE DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE DI C.DA VECCHIE SALINE TERRITORIO DI PRIOLO GARGALLO A SERVIZIO DEI REFLUI PROVENIENTI DAGLI AGGLOMERATI INDUSTRIALI DI SIRACUSA E GLI AGGLOMERATI URBANI DI MELILLI, PRIOLO GARGALLO E SIRACUSA (ZONA NORD)
CIG774507808F
CUPC74D18000050005
Totale appalto€ 120.548.257,59
Data pubblicazione 13/02/2019 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 02 Maggio 2019 - 13:00
Scadenza presentazione offerteMercoledi - 08 Maggio 2019 - 13:00 Apertura delle offerteGiovedi - 16 Maggio 2019 - 10:30
Categorie merceologiche
  • 90481 - Gestione di un depuratore
DescrizioneLa presente procedura ha per oggetto la gestione ordinaria, programmata e straordinaria degli impianti di depurazione a servizio dei reflui provenienti dagli agglomerati industriali di Siracusa e gli agglomerati urbani di Melilli, Priolo Gargallo e Siracusa (zona nord).
L'impianto di depurazione, sito in C.da Vecchie Saline territorio di Priolo Gargallo, si configura come un vero impianto industriale dove ciascuna sezione contribuisce in modo diverso ma nello stesso tempo efficace alla depurazione ed è articolato nelle seguenti fasi principali: GRIGLIATURA E PRIMO SOLLEVAMENTO - CORREZIONE DEL PH - CHIARIFICAZIONE PRIMARIA - EQUALIZZAZIONE ED OMOGENIZZAZIONE - OSSIDAZIONE - SEDIMENTAZIONE SECONDARIA - POMPAGGIO FANGHI BIOLOGICI - ACCUMULO E SCARICO A MARE
Struttura proponente Ufficio periferico IRSAP di Siracusa
Responsabile del servizio Avv. Dario Castrovinci Responsabile del procedimento CALLARI SALVATORE
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf tavola-1.1-relazione-tecnica-signed - 158.46 kB
17/12/2018 15:57
File pdf tavola-1.3-relazione-stato-apparecchiature-signed - 970.82 kB
17/12/2018 15:57
File pdf tavola-2.1-corografia-signed - 4.70 MB
17/12/2018 15:57
File pdf tavola-1.2-relazione-descrittiva-impianto-signed - 1.25 MB
17/12/2018 15:57
File pdf tavola-2.2-planimetria-impianto-signed - 705.37 kB
17/12/2018 15:57
File pdf tavola-2.3-schema-di-funzionamento-signed - 524.71 kB
17/12/2018 15:57
File pdf tavola-2.4-quadro-d-unione-signed - 14.27 MB
17/12/2018 15:57
File pdf tavola-2.6-planimetria-1669-3208-signed - 1.84 MB
17/12/2018 15:59
File pdf tavola-2.8-planimetria-4542-5557-signed - 2.01 MB
17/12/2018 15:59
File pdf tavola-2.7-planimetria-3208-4542-signed - 2.23 MB
17/12/2018 15:59
File pdf tavola-2.9-planimetria-5557-6944-signed - 2.07 MB
17/12/2018 15:59
File pdf tavola-2.11-planimetria-8262-9468-signed - 1.82 MB
17/12/2018 16:01
File pdf tavola-2.12-planimetria-collettore-di-scarico-signed - 6.80 MB
17/12/2018 16:01
File pdf tavola-2.13-profili-collettore-di-scarico-signed - 18.28 MB
17/12/2018 16:01
File pdf tavola-2.14-consistenza-catastale-impianto-signed - 4.27 MB
17/12/2018 16:01
File pdf tavola-3.1-anagrafica-opere-elettromeccaniche-signed - 1.81 MB
17/12/2018 16:18
File pdf tavola-3.2-anagrafica-impianto-condizionamento-signed - 366.68 kB
17/12/2018 16:18
File pdf tavola-4.1-personale-di-gestione-signed - 170.09 kB
17/12/2018 16:21
File pdf tavola-5-analisi-dei-costi-signed - 232.53 kB
17/12/2018 16:21
File pdf tavola-4.2-schema-mansionario-signed - 20.39 MB
17/12/2018 16:21
File pdf tavola-6-elenco-dei-prezzi-signed - 148.21 kB
17/12/2018 16:21
File pdf tavola-9-piano-manutenzione-programmata-signed - 173.14 kB
17/12/2018 16:21
File pdf tavola-10-reflui-confluenti-in-impianto-signed - 236.48 kB
17/12/2018 16:21
File pdf tavola-11.4-analisi-autocontrollo-metalli-signed - 7.92 MB
17/12/2018 16:23
File pdf tavola-12.1-caratterizzazione-fanghi-signed - 6.89 MB
17/12/2018 16:23
File pdf tavola-12.2-produzione-fanghi-signed - 233.32 kB
17/12/2018 16:23
File pdf tavola-14-incentivo-per-le-funzioni-tecniche-signed - 138.19 kB
17/12/2018 16:23
File pdf tavola-15-quadro-economico-signed - 138.93 kB
17/12/2018 16:23
File pdf tavola-16-duvri-signed - 187.61 kB
17/12/2018 16:23
File pdf tavola-17-documentazione-signed - 8.39 MB
17/12/2018 16:23
File pdf 20181212-ddg-356-approvazione-progetto - 180.53 kB
14/01/2019 10:20
File pdf 20181220-ddugc-54-contrarre - 178.03 kB
14/01/2019 10:20
File pdf 20190114-ddugc-01-mod-contrarre - 145.33 kB
14/01/2019 10:20
File docx fac-simile-domanda-di-partecipazione. - 21.13 kB
23/01/2019 09:38
File docx protocollo-di-legalit. - 52.42 kB
23/01/2019 09:41
File pdf Disciplinare di gara - 233.93 kB
13/02/2019 10:45
File pdf Bando di gara - 141.02 kB
13/02/2019 10:46
File pdf tavola-11.1-analisi-arpa-signed - 27.89 MB
22/03/2019 12:13
File pdf tavola-11.2-analisi-carichi-inquinanti-signed - 233.25 MB
22/03/2019 12:19
File pdf tavola-11.3-analisi-autocontrollo-2015-2017-signed - 208.72 MB
22/03/2019 12:24
File pdf tavola-11.5-analisi-corpo-ricettore-signed - 16.40 MB
22/03/2019 12:25
File pdf tavola-13-tabella-consumi-elettrici-signed - 28.53 MB
22/03/2019 12:27
File pdf tavola-2.5-planimetria-0-1669-signed - 2.52 MB
22/03/2019 12:27
File pdf tavola-3.3-anagrafica-strumenti-signed - 603.47 kB
22/03/2019 12:28
File pdf tavola-7-schema-contratto-rev001-signed - 291.24 kB
22/03/2019 12:28
File pdf tavola-8-capitolato-speciale-di-gestione-rev001-signed - 489.82 kB
22/03/2019 12:29
File pdf tavola-3.4-anagrafica-opere-civili-signed - 1.75 MB
22/03/2019 12:35
File pdf tavola-02.10-planimetria-6944-8262 - 1.93 MB
22/03/2019 13:19
File pdf 20190325-ddugc-75-mod-contrarre - 139.10 kB
25/03/2019 11:37

Avvisi di gara

25/03/2019Modifica date procedura Aperta: PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE PLURIENNALE DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE DI C.DA VECCHIE SALINE TERRITORIO DI PRIOLO GARGALLO A SERVIZIO DEI REFLUI PROVENIENTI DAGLI AGGLOMERATI INDUSTRIALI DI SIRACUSA
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti02/05/2019 13:00Scadenza presentazione offerte08/05/2019 13:00Apertura delle offerte16/05/2019 ...

Chiarimenti

  1. 19/02/2019 10:58 - Buongiorno,
    con riferimento al requisito di cui al punto 6 del disciplinare di gara - Requisiti Generali ovvero "Iscrizione nell'elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa (c.d. white list)", richiesto a pena di esclusione dalla gara, deve essere posseduto da tutte le imprese? La scrivente società non è iscritta e non può iscriversi nella white list in quanto non effettua nessuna delle attività/ forniture/servizi dove l'iscrizione  è obbligatoria.
    Tale requisito si ritiene molto restrittivo e non favorisce la partecipazione a molte imprese/aziende. Si attende Vs. celere riscontro della presente. Grazie. Distinti Saluti


    L'appalto in questione, come si rileva dagli atti progettuali allegati, prevede lavorazioni rientranti nell'elenco delle attività maggiormente esposte al rischio di infiltrazione mafiosa, indicate dall’art. 1 co. 53 della L. n. 190/2012, per cui è legittima la richiesta del requisito prevista al punto 6 del disciplinare.  
    20/02/2019 08:25
  2. 18/03/2019 12:08 - Buongiorno,
    1) La scrivente è interessata a partecipare alla procedura di gara di cui all’oggetto. Ciò premesso, con riferimento agli elaborati allegati al bando ed al disciplinare di gara, gentilmente si richiede:1) Se il requisito 7.3.b “Tecnici o organismi tecnici che facciano o meno parte integrante dell’operatore economico (anche responsabili del controllo della qualità) con le seguenti qualifiche:…”, sia soddisfacibileallegando al DGUE una semplice elencazione dei soggetti, interni od esterni all’organizzazione, con relative qualifiche, che l’appaltatore metterà a disposizione in caso di aggiudicazione della gara in oggetto.
    2) Se il requisito 7.3.c “Possesso di un sistema di qualità almeno pari a ISO 9001” sia soddisfacibile allegando al DGUE copia conforma del certificato in corso di validità,rilasciato da organismo accreditato, attestante l’applicazione del sistema qualità ISO 9001 aziendale (e non quello di conformità del sistema di gestione ambientale ISO 14001, che è peraltro motivo di attribuzione punteggio al criterio C.1 e quindi non requisito obbligatorio).
    3) Se il requisito 7.3.d “Elenco delle attrezzature tecniche, del materiale e dell’equipaggiamento” sia soddisfacibile allegando al DGUE, una semplice elencazione delle attrezzature tecniche, del materiale e dell’equipaggiamento che l’appaltatore metterà a disposizione in caso di aggiudicazione della gara in oggetto.
    4) Una proroga della data di scadenza, di 45 giorni; ciò in considerazione della enorme mole di lavoro progettuale richiesta da Codesto spettabile Ente Appaltante (progetto definitivo esplicativo delle migliorie a costo zero)per la presentazione delle offerte, oltre che per la limitatissima disponibilità di informazioni inerenti lo stato di fatto delle opere.


    Relativamente al quesito 1)
    Il medesimo punto 7.3. del disciplinare, cosi come indicato nell’allegato XVII – parte II del Codice degli Appalti, prevede che “La comprova del requisito è fornita mediante l'elencazione dei soggetti con le qualifiche a fianco riportate”.

    Relativamente al quesito 2)
    Senz’altro. Il possesso di un sistema di qualità almeno pari a ISO 9001 è condizione essenziale per la partecipazione alla gara. Il possesso di eventuali altre certificazioni costituisce motivo per l’attribuzione di punteggi secondo quanto previsto al punto C.1 del disciplinare

    Relativamente al quesito 3)
    Esatto, come previsto anche al punto i) dell’allegato XVII – parte II del Codice degli Appalti

    Relativamente al quesito/richiesta 4)
    Non sono previste proroghe; si precisa che il bando è stato pubblicato il 13 febbraio 2019 e sono stati concessi 48 giorni per la presentazione delle offerte.
     
    22/03/2019 10:22
  3. 14/03/2019 16:06 - 1. L’integrazione dei seguenti elaborati mancanti: Tavole 2.5, 3.3, 3.4, 2.10 (risulta mancante la tavola 7 di 8 con la numerazione interna dei cartigli);
    2. L’integrazione dei seguenti elaborati incompleti: Tavole 11.1, 11.2, 11.3, 11.5, 13 (presente solo la copertina o una pagina);
    3. L’integrazione della Tavola 7 “Schema contratto di concessione” nel quale vi sono parti mancanti (ad esempio la penultima pagina);
    4. L’integrazione della Tavola 8“Capitolato Speciale di Gestione”, nel quale risulta mancante la pagina n. 11 e risultano mancanti tutte le pagine seguenti alla n. 26 (Art. 26 incompleto e seguenti mancanti);
    5. La conferma che il “Capitolato Speciale d’Appalto” sia effettivamente la Tavola 8 denominata “Capitolato Speciale di Gestione” e che, quindi, non esista un documento dal nome “Capitolato Speciale d’Appalto”;
    6. L’integrazione della Tavola 10 “Reflui confluenti in impianto”, riferita solo all’anno 2017, con almeno il dettaglio degli ultimi 5 anni di gestione dell’impianto relativamente alle utenze servite, in modo da consentire ai concorrente, una valutazione basata su uno storico temporale più ampio rispetto a quanto messo a disposizione;
    7. L’integrazione della Tavola 12.2 “Fanghi disidratati”, riferita solo ad una parte dell’anno 2017, con almeno il dettaglio delle quantità di fanghi prodotti degli ultimi 5 anni, in modo da consentire ai concorrente, una valutazione basata su uno storico temporale più ampio rispetto a quanto messo a disposizione;
    8. Tavole grafiche, layout, schemi di processo e quant’altro disponibile sull’impianto esistente per avere modo di formulare un’offerta il più completa possibile in merito ai criteri richiesti a base di gara;
    9. La conferma che il “Regolamento dei servizi di depurazione, fognatura, conduzione e scarico a mare dei reflui civili e industriali” citato all’art. 1d del contratto di appalto, attualmente in vigore sia quello contenuto nella Tavola 17 “Documentazione”.
    10. La verifica se il termine ultimo per i chiarimenti sia il 18 marzo 2019 (fonte: bando) oppure il 28 marzo 2019 (fonte: sito internet IRSAP);
    11. Se, effettivamente, ai fini della presentazione dell’offerta tecnica, si debba necessariamenteed obbligatoriamente presentare un livello di dettaglio pari a quello previsto per la redazione di un progetto definitivo, ovvero sia possibile derogare da questa prescrizione, sempre nel rispetto di quanto previsto a pag. 15/20 del disciplinare di gara criterio A.4: ”Le proposte di “variante migliorativa” dovranno essere redatte nel rispetto delle norme vigenti e dovranno essere illustrate mediante relazioni illustrative, relazioni tecniche, con calcoli pertinenti, e tavole grafiche in maniera chiara ed esaustiva, con il livello prescritto dalla normativa. Viene incentivato il livello di dettaglio degli elaborati grafici e la qualità delle metodologie di calcolo everifica dei parametri numerici assegnando fino ad un massimo di 5 punti alla completezza ed esaustività della documentazione tecnica illustrativa delle proposte tecniche di variante che compongono il “pregio tecnico”.”
    Ciò, in considerazione dei: a) Ristretti tempi ancora disponibili prima della scadenza della procedura di gara; b) Insufficiente conoscenza dello stato di fatto progettuale/documentale (si veda punto 8 precedente);
    12. Se, effettivamente, sia intenzione della Stazione Appaltante, premiare concorrenti che propongano investimenti tali da trasformare l’impianto di depurazione, da digestione aerobica a digestione anaerobica con produzione di biogas.
     


    Quesito 1, 2, 3 e 4: Sono state inserite le tavole mancanti.

    Quesito 5:  Esiste un solo  “Capitolato Speciale d’Appalto” ed è la Tavola 8 denominata “Capitolato Speciale di Gestione”

    Quesiti 6 e 7: I dati del 2017 sono rappresentativi dello storico dell'impianto

    Quesito n. 8: risultano già allegate tutte le tavole più significative dell'impianto

    Quesito n. 9: 9. Si conferma che il “Regolamento dei servizi di depurazione, fognatura, conduzione e scarico a mare dei reflui civili e industriali” citato all’art. 1d del contratto di appalto, attualmente in vigore è quello contenuto nella Tavola 17 “Documentazione”.

    Quesito n. 10: Si potranno richiedere chiarimenti sono al 28 marzo 2019

    Quesito n. 11: La completezza ed esaustività della documentazione tecnica è oggetto di valutazione per l'assegnazione del punteggio che, nel caso specifico, potrà arrivare sino a 5 punti.

    Quesito n. 12: I criteri per la valutazione delle proposte migliorative e i punteggi attribuibili per ciascuno di essi sono descritti nel disciplinare a cui occorrerà fare esclusivo riferimento.


     
    22/03/2019 13:31
  4. 18/03/2019 12:26 - Quesito 1: Con riferimento al documento “Disciplinare di gara” articolo 18.3 pagina 17/20 “Metodo di attribuzione del coefficiente per il calcolo del punteggio dell’offerta economica”, si chiede allo Spettabile Ente di riferire valori dei coefficienti attribuiti al sub criterio E.1 e al sub criterio E.2, attualmente non esplicitati.

    Quesito 2: Si chiede allo Spettabile Ente di comunicare quali siano i limiti autorizzati dell’effluente trattato dall’impianto.

    Quesito 3: “Al punto 7.1.b) è richiesto il possesso dell’iscrizione alla categoria SOA classe OS22 in classifica V. Per meglio definire le quote di partecipazione, in caso di RTI di tipo verticale dove la mandante parteciperà al Raggruppamento per la sola quota relativa alle lavorazioni inerenti la OS22 class. V, si chiede di precisare a quanto ammonta la percentuale (con riferimento all’importo a base di gara) a detta categoria. Si chiede altresì di confermare che, le lavorazioni di cui sopra sono da ritenersi quale “Attività secondaria” mentre l’attività di gestione deve intendersi quale “Attività principale”

    Quesito 4: Si prega di allegare a portale i seguenti documenti: “tavola-8 capitolato-speciale-di-gestione” in quanto la versione disponibile sul portale risulta mancante di alcune pagine (pagg. 11, 17 e le pagg. seguenti la 26) “tavola-13-tabella-consumi-elettrici-signed-copertina” in quanto la versione disponibile manca dei contenuti ad eccezione della copertina “tavola 11.3 ANALISI CHIMICHE AUTOCONTROLLO 2015 – 2017” in quanto la versione disponibile manca dei contenuti ad eccezione della copertina “tavola 11.1 ANALISI CHIMICHE ESAMI A.R.P.A. ANNI 2014 – 2015” in quanto la versione disponibile manca dei contenuti ad eccezione della copertina “tavola 11.5 ANALISI CHIMICHE AUTOCONTROLLO CORPO RICETTORE” in quanto la versione disponibile manca dei contenuti ad eccezione della copertina “tavola 11.2 ANALISI CHIMICHE CARICHI INQUINANTI 2015 – 2017” in quanto la versione disponibile manca dei contenuti ad eccezione della copertina

    Quesito 5: Con riferimento all’avviso pubblico di cui all'oggetto, vista la complessità della documentazione da produrre, la sottoscritta impresa rivolge istanza a Codesto Spettabile Ente, affinché venga concessa proroga di giorni 90 (novanta) del termine di presentazione della Procedura aperta per la concessione pluriennale gestione impianti, ad oggi fissata per le ore 13,00 del 03.04.2019, ciò al fine di predisporre nel miglior modo possibile la documentazione da presentare. 


    Quesito 1: Per un mero refuso non si vedono i valori dei coefficienti atribuiti al sub criterio E.1 e al sub criterio E.2, che sono rispettivamente 18 e 2

    Quesito 2: I limiti richiesti sono contenuti nel decreto di autorizzazione allo scarico (Tav. 17 - Documentazione)

    Quesito 3: La categoria OS22 class. V, viene richiesta per la esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria il cui importo presuntivo è previsto tra le somme a disposizione. Il disciplinare prevede che tale requisito debba essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo nel complesso. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dall’impresa mandataria, nel caso di raggruppamenti di tipo "orizzontale" o da una o più imprese mandanti, nel caso di raggruppamenti di tipo "verticale". L'attività principale è quella di gestione dell'impianto.

    Quesito n. 4: Sono stati integrati gli elaborati mancanti

    Quesito n. 5: Non sono previste proroghe; si precisa che il bando è stato pubblicato il 13 febbraio 2019 e sono stati concessi 48 giorni per la presentazione delle offerte.
    22/03/2019 13:47
  5. 18/03/2019 12:38 -

    Vedi risposte alla richiesta di chiarimenti n. 4
    22/03/2019 13:49
  6. 18/03/2019 12:41 -

    Vedi risposte alla richiesta di chiarimenti n. 4
    22/03/2019 13:49
  7. 18/03/2019 12:47 -

    Vedi risposte alla richiesta di chiarimenti n. 4
    22/03/2019 13:49
  8. 22/03/2019 09:24 - Egregio Responsabile del procedimento ing. Salvatore Callari, con riferimento ai contenuti dei documenti di gara, Bando e Disciplinare, riguardo la obbligatorietà del sopralluogo e presa visione degli elaborati inerenti il servizio, facciamo rilevare che, nonostante la programmazione della visita in impianto nella giornata di ieri 21 marzo u.s., la stessa non è stata possibile, giusto verbale di mancato sopralluogo a causa di una manifestazione sindacale programmata dalle ore 8,00 alle ore 17,00.
    Poiché durante la stessa giornata non è stato possibile determinare una nuova giornata di visita, né siamo a conoscenza di quando la stessa potrà essere effettuata, siamo a chiedere una proroga di 30 giorni della scadenza dei termini di consegna delle offerte per i seguenti motivi:
    1. Impossibilità ad effettuare il sopralluogo
      Mancanza di una data certa sulla possibile nuova effettuazione
      Obbligatorietà del sopralluogo stesso, pena esclusione dalla gara
      Necessità di garantire la par condicio nei confronti di tutti i concorrenti
      Tempi ormai ristretti per poter completare l’offerta tecnica senza aver potuto avere i necessari riscontri in loco a seguito del mancato sopralluogo
      Impossibilità da parte di alcuni fornitori interessati a elaborare offerte di apparecchiature o servizi per possibili proposte migliorative da inserire nell’offerta tecnica senza la conferma da parte della scrivente a seguito delle verifiche in campo


    Si comunica, ai sensi dell'art. 79 del Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50, che con Determinazione del Dirigente dell'Area Ufficio Unico Gare e Contratti n. 75 del 25 marzo 2019, è stata disposta la proroga dei termini per la presentazione delle offerte.

    Il nuovo termine per la ricezione delle offerte è fissato per il giorno 8 maggio 2019, ore 13.00.

    Il termine ultimo per la richiesta di chiarimenti è fissato per il giorno 2 maggio 2019. La prima seduta pubblica si terrà il giorno 16 maggio 2019 alle ore 10.30.

    Resta fermo quant'altro contenuto nel bando e nel disciplinare.

    25/03/2019 12:38
  9. 25/03/2019 16:42 - Egregio Responsabile del procedimento ing. Salvatore Callari, con riferimento alla proroga concessa in data odierna per la presentazione dell’offerta di gara e considerato che la visita per il sopralluogo obbligatorio da parte della nostra azienda era stata programmata solo venerdì scorso per domani 26 marzo c.a., non ritenendo urgente la sua effettuazione e volendo essere maggiormente preparati per una migliore valutazione dello stato delle opere e delle possibili migliorie impiantistiche da proporre, riteniamo opportuno chiedere l’effettuazione del sopralluogo in data 2 aprile 2019.
    Certi di un accoglimento della richiesta ed in attesa di gradito riscontro, cogliamo l’occasione per porgere distinti saluti.


    Questo spazio è riservato alle richieste di chiarimenti sulla procedura di gara. Per quanto riguarda le richieste di sopralluogo vi invitiamo ad attenervi alle previsioni del disciplinare di cui si riporta uno stralcio:

    11. SOPRALLUOGO
    ll sopralluogo sui luoghi ove insistono gli impianti è obbligatorio, tenuto conto che è necessario che le offerte vengano formulate, ai sensi dell’art. 79, comma 2 del Codice, soltanto a seguito di una visita dei luoghi. La mancata effettuazione del sopralluogo è causa di esclusione dalla procedura di gara. Il sopralluogo può essere effettuato dal lunedi al venerdi, in orario antimeridiano. Non saranno consentiti sopralluoghi nei cinque giorni precedenti la data di scadenza della presentazione delle offerte. La richiesta di sopralluogo deve essere inoltrata a info@pec.irsapsicilia.it e deve riportare i seguenti dati dell’operatore economico: nominativo del concorrente; recapito telefonico; recapito fax/indirizzo e-mail; nominativo e qualifica della persona incaricata di effettuare il sopralluogo. La suddetta richiesta dovrà essere inviata entro almeno sette giorni prima della data presunta del sopralluogo. Data, ora e luogo del sopralluogo sono comunicati ai concorrenti con almeno tre giorni di anticipo.
    26/03/2019 09:20
  10. 26/03/2019 08:55 - buongiorno, ritenendo che non siano posticipati i termini per la visita obbligatoria a seguito della proroga concessa per la consegna dell'offerta, confermo la visita odierna di altro delelgato in quanto l'ing. xxxxxxxxxxxxxxxx non è potuto giungere a Catania ieri sera a causa dello sciopero delle compagnie aeree nazionali. Pertanto allego differente delega. Ringrazio e mi scuso per l'inconveniente.
     


    Questo spazio è riservato alle richieste di chiarimenti sulla procedura di gara. Per quanto riguarda le richieste di sopralluogo vi invitiamo ad attenervi alle previsioni del disciplinare di cui si riporta uno stralcio:

    11. SOPRALLUOGO
    ll sopralluogo sui luoghi ove insistono gli impianti è obbligatorio, tenuto conto che è necessario che le offerte vengano formulate, ai sensi dell’art. 79, comma 2 del Codice, soltanto a seguito di una visita dei luoghi. La mancata effettuazione del sopralluogo è causa di esclusione dalla procedura di gara. Il sopralluogo può essere effettuato dal lunedi al venerdi, in orario antimeridiano. Non saranno consentiti sopralluoghi nei cinque giorni precedenti la data di scadenza della presentazione delle offerte. La richiesta di sopralluogo deve essere inoltrata a info@pec.irsapsicilia.it e deve riportare i seguenti dati dell’operatore economico: nominativo del concorrente; recapito telefonico; recapito fax/indirizzo e-mail; nominativo e qualifica della persona incaricata di effettuare il sopralluogo. La suddetta richiesta dovrà essere inviata entro almeno sette giorni prima della data presunta del sopralluogo. Data, ora e luogo del sopralluogo sono comunicati ai concorrenti con almeno tre giorni di anticipo.
    26/03/2019 09:24

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00